Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo

012
Pubblicato 01 Luglio 2011 Visite: 2390
Stampa
Ecco alcuni tra i video che mi hanno catturato l'attenzaione.

Mario e Saverio (Massimo Troisi e Roberto Benigni), per uno scherzo del destino, si ritrovano catapultati nel Rinascimento. Benché il film sia basato su paradossi e luoghi comuni, mette in risalto le difficoltà che un contemporaneo potrebbe avere dialogando con un rinascimentale. Avevo dieci anni quando andai al cinema per vedere quel film, ed essendo già da allora appassionato dell’estro di Leonardo, meditai su quanto non si fossero avvicinati alla realtà i due protagonisti. Mario e Saverio in Non ci resta che piangere davano per scontato che nel Rinascimento, un termometro a liquido, fosse un oggetto di uso comune o che un’intuizione rivoluzionaria come la lampadina non fosse altro che un semplice oggetto da assemblare nel semaforo. È molto più semplice per una persona del Rinascimento, che per un contemporaneo, spiegare il funzionamento di un oggetto di uso quotidiano. Il funzionamento di una moderna penna a sfera, ad esempio, è molto più complesso e districabile di un’antica penna d’oca. Il meccanismo della maggior parte degli oggetti di uso comune, per noi contemporanei, è un grande mistero. Oggi diamo per scontato molte cose che allora erano ancora da scoprire. Che la Terra giri attorno al sole è chiaro per tutti, ma quanti di noi saprebbero orientarsi guardando il firmamento? Ebbene, anticamente ignoravano che fosse la terra a girare attorno al sole, ma, per non perdersi di notte, in molti conoscevano la volta celeste molto meglio di un erudito dei nostri tempi.

Un capolavoro o un cesso scassato?Spesso mi chiedono di valutare un'opera d'arte. Questo spezzone di film è un ottimo tutorial per i critici d'arte.

Il 24 novembre 2012, a Potenza, presso l'Auditorium Conservatorio Gesualdo da Venosa ho avuto il piacere di accogliere lo scienziato che ha contribuito tanto nella mia ricerca emozionale artistica. Con i ragazzi delle scuole superiori abbiamo tracciato un dibattito che aveva per oggetto la terra e la cultura. L'intelligenza umana, l'empatia. terra Scienza e Umanesimo Giacomo Rizzolatti

È uno dei più prestigiosi scienziati italiani, coordinatore del gruppo di scienziati che ha scoperto l’esistenza dei neuroni specchio cellule motorie del cervello che si attivano sia durante l’esecuzione di movimenti finalizzati, sia osservando simili movimenti eseguiti da altri individui. Tale scoperta pone una base fisiologica all’empatia.

Membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei interviene sul rapporto tra green ed educazione, scandagliando scientificamente il ruolo dell’ambiente nei processi psicologici ed educativi. 

In molti mi chiedono se vale la pena vedere questo telefilm: "Da Vinci's Demons". Come tutte le cose vanno viste con la giusta misura. Si tratta di una ricostruzione fantasiosa della vita di Leonardo che riporta alcuni aspetti reali e storicamente attendibili del suo vissuto. L'accostamente di Leonardo al "demone" è del tutto casuale, e almeno per il momento, e non sembra avere nessun riscontro con le mie ricerche. Buona visione quindi.

Il lato interessante di Vittorio Sgarbi.

 

Pagina 2 di 2

<< Inizio < Prec 1 2 Succ > Fine >>

Libri

LibriLucaCaricato

Utenti online

Abbiamo 24 visitatori e nessun utente online

Login Form



| + - | RTL - LTR
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.